giovedì 8 settembre 2011

Vapore e Kung fu: cronache di una notte insonne

Ieri ho goduto dell'in(dubbio) piacere di vedere al cinema Kung fu panda 2.
Fra le tante (fastidiose) pubblicità d'inizio pellicola continua a colpirmi uno spot dove mostrano le moderne, banali tecnologie di ogni giorno che vanno a vapore. Computer che stantuffano vapore a ogni tasto premuto, celllulari che sbuffano fumo bianco a ogni chiamata, et cetera et cetera. L'idea in effetti non è altro se non una (brutta) copia del genere steampunk, con l'ovvio accento finale sulla "pulita" elettricità.
Ma a questo punto il danno era stato fatto, tutto quel vapore mi è rimasto in testa come confuso pensiero steampunk per il resto del film.
Per chi fosse interessato the movie in questione è godibilissimo, con una trama ben archittettata e sotto molti aspetti superiore al primo. L'uso dei colori e dei forti contrasti cromatici è reso in modo stupendo, con ottimi accostamenti e stupendi giochi di luce. Una delizia per i miei occhi miopi e chiunque sappia apprezzare un pò di arte senza rifugiarsi dietro tristi titoli italiani.
Fra un fotogramma e l'altro sono rimasto folgorato da una delle scene iniziali: i lupi al comando del malvagio pavone tentano di saccheggiare uno dei tanti villaggi contadini. I lupi si calano da quella che mi è sembrata una nave volante, razziando senza pietà ogni frammento di ferro che trovano. A questo punto il mio cervello assonnato ha confusamente associato

Steampunk (spot televisivo)
+
navi volanti (film)
+
Medioevo (sottoscritto)
=
Racconto ^_^

I miei neuroni affamati di sesso hanno poi voluto inserire a forza una qualche gnokka ed è subito saltata fuori questa (poco) gentile lady



Non so bene chi sia, mi dicono che provenga da un qualche fumetto marvel (?), ma oserei dire che per un racconto steampunk calza a pennello. Ricorda una più anonima lady mechanika e sembra adattarsi bene al ruolo di comandante di nave volante.
Le poche, ma ben confuse idee sono dunque queste. Fra non molto con succosi aggiornamenti.

L'immagine proviene dal bellissimo blog "women fighters in reasonable armour"
splendida dimostrazione di come alle donne non serva combattere in bikini armour per essere affascinanti 



Nessun commento: